Il Friuli Venezia Giulia


La regione offre, per la sua posizione geografica e la sua storia, una varietà di scenari e un intreccio culturale unico in Europa. Il Mare Adriatico che da una parte si scontra forte contro le ripide pareti carsiche della scogliera triestina, a pochi chilometri di distanza ristagna nelle ricche riserve naturali delle lagune di Grado e di Marano. Da lì, passando per la romantica pianura Friulana e le pittoresche strade del Collio, presto si raggiungono le prime vette alpine, per arrivare ai laghi di Fusine, sul confine con Austria e Slovenia dove si misurano in inverno le temperature più basse d'Italia.

La Gastronomia e le Tradizioni


Proprio questo intreccio di climi e di culture diverse hanno contribuito alla ricchezza delle tradizioni e della gastronomia del Friuli Venezia Giulia. Qui il Mediterraneo incontra la Mitteleuropa e i Balcani. Sviluppatasi dalle antiche città romane di Aquileia e Cividale, la cultura latina si è fusa nei secoli con quella longobarda, slava, germanica e perfino ottomana. Trieste come unico porto commerciale marittimo e Gorizia come località di villeggiatura per gli agiati commercianti viennesi, hanno avuto sotto l'impero asburgico un grande sviluppo economico.